Controllo

Sfida 11: Sviluppare un sistema di tracciamento longitudinale dei laureati: condurre un'efficace raccolta e analisi congiunte dei dati (ad esempio esigenze di mercato, tassi di disoccupazione, tassi di completamento e di collocamento)

Linea guida 1.Valutare il metodo di apprendimento e l'efficacia degli strumenti rispetto ai bisogni di lavoro e di ricerca

Gli istituti di istruzione superiore dovrebbero coinvolgere le organizzazioni imprenditoriali e di ricerca all’interno del FRAMELOG per la raccolta e l’analisi dei dati pertinenti al fine di poter valutare il livello di qualità dei programmi educativi. Questi dati dovrebbero riferirsi in particolare a: completamento dei programmi di istruzione, impatto del metodo e strumenti implementati sul processo di apprendimento e risultati, tassi di collocamento, preparazione degli studenti per ulteriore apprendimento, livello delle capacità di occupazione, ecc.

Linea guida 2.Valutare l'efficacia della formazione (uso delle competenze acquisite in ambito lavorativo - attraverso sondaggi / interviste con aziende e centri di ricerca)

Le opportunità di occupazione e la crescita economica dell’area logistica e della supply chain management dipendono dalla capacità degli studenti di mettere in pratica le abilità e le competenze costruite all’interno del programma educativo. Pertanto, la fase di valutazione dovrebbe riferirsi non solo alle conoscenze, abilità e competenze acquisite, ma principalmente alla capacità dello studente di utilizzarle in un ambiente di lavoro.
Sfida 11: Applicare meccanismi di feedback loop tra i tre lati del "Triangolo della Conoscenza" (Università, ricerca e impresa)

Clicca qui per maggiori informazioni

Al fine di garantire non solo la sostenibilità di FRAMELOG, ma anche il suo miglioramento nel tempo, gli attori chiave dovrebbero rimanere in una connessione permanente basata su accordi specifici e meccanismi di lavoro consolidati che consentano un flusso regolare di dati e comunicazioni.